Comunicazione alla Motorizzazione per uso mezzi a motore di proprietà altrui

09/12/2014

Si ricorda che da lunedì 03 Novembre 2014 è fatto obbligo di comunicare alla Motorizzazione le generalità di colui che usa mezzi a motore, se diverso dal legittimo intestatario.

Ovviamente ci sono le solite eccezioni, le quali però vanno valutate singolarmente e dettagliatamente per non incorrere in sanzioni.

Il classico esempio è dato dall’utilizzo del mezzo aziendale (intestazione = società o ditta individuale) da parte di amministratori, soci e/o dipendenti se non legati da accordi di tipo “fringe benefit”.

La uguale adempimento riguarda (!!) il titolare di una ditta individuale la cui auto è intestata alla propria ditta.

Non soggiace alla disciplina l’utilizzo dell’auto della moglie se utilizzata dal marito e viceversa, o dai figli o altri parenti conviventi.

La durata dell’utilizzo, per rientrare nella normativa in oggetto deve essere superiore a 30 giorni continuativi.

In pratica:

La ditta dà in uso gratuito ad un socio l’auto aziendale per alcuni mesi, o per l’intero anno (più di trenta giorni continuativi).

Il socio (utilizzatore) ha l’obbligo di far annotare nel registro tenuto dalla Motorizzazione, tale situazione e l’Ente annoterà le sue generalità sul foglio di circolazione.

L’utilizzatore, volendo, potrà dare specifica delega al legittimo intestatario del mezzo affinchè provveda all’adempimento al suo posto.

L’adempimento è da perfezionarsi entro 30gg dall’inizio dell’utilizzo e nei casi di cui sopra.

Per poter adempiere all’obbligo, se ne ricorrono i presupposti, occorre fare richiesta alla Motorizzazione e comprovare il versamento di due importi: uno di € 16 su c/c postale 4028 per imposta di bollo e l’altro di € 9 nel c/c 9001 per diritti a favore della stessa Motorizzazione.

In caso di inosservanza alla nuova normativa potrà essere applicata la sanzione di € 705 (Euro/Settecentocinque) !!!!

Alcune domande verrebbero spontanee:

    • come si fa a stabilire se l’utilizzo è iniziato da una certa data, non essendoci scritto che ciò debba essere avallato da una qualsiasi scrittura ?
    • Sarà sufficiente rispondere alle Autorità competenti (Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili urbani) dicendo che quell’uso è iniziato il giorno prima, o la settimana prima e comunque entro i trenta giorni ?
    • Se si, come si crede, allora attenzione, in quando entro 30gg dalla data comunicata si dovrà procedere alla comunicazione alla Motorizzazione. E ancora: Come si fa a dimostrare o a non credere che l’utilizzo è inferiore a 30gg continuativi ? Domande, purtroppo, senza risposte, almeno per il momento. 
    • I propri consulenti non mancheranno di analizzare nel dettaglio ogni situazione e dare le giuste informazioni, anche in relazione ad altre disposizioni che, pur non richiamate, sono alla base del provvedimento: un esempio per tutti è la deducibilità dei costi dell’automezzo da parte della società, o il fringe benefit non segnalato, il redditometro per l’utilizzatore e così via.

    CARATOZZOLO dr RAFFAELE