Lavoro accessorio occasionale per i condomini

25/02/2012

Una opportunità per regolarizzare i piccoli lavori di pulizia, giardinaggio o manutenzione di edifici è data dal nuovo rapporto di lavoro c.d.” Accessorio occasionale”
Ne possono usufruire tutti, anche se con particolari prescrizioni, e si concretizza nel retribuire il lavoratore con dei buoni detti “voicher” del valore di € 10 ciascuno. Il lavoratore andrà presso un ufficio postale a cambiare il buono in denaro contante, ricevendo € 7,50 per ogni € 10.
La differenza rappresentano contributi e tasse che assolvono ogni altro adempimento. Lo stesso lavoratore, quindi, non dovrà sommare tale compenso al suo stipendio o pensione e non dovrà indicare nulla in dichiarazione dei redditi. L’importo percepito, nel limite di € 5.000,00 l’anno, non andrà ad “intaccare” l’eventuale pensione.
L’iter da seguire è snello e di estrema semplicità